Storia dei nomi dei vini_ quattordicesimo episodio.

(0 Voti)

MONS RACHISENSIS - Montrachet.

Una collina piccolissima per quello che è considerato uno dei più grandi vini bianchi del mondo. Stretta tra i villaggi di Pulignay - Montrachet più a nord e Chassagne - Montrachet a sud, la collinetta deve il suo nome al francese medievale Mont Rachat e ancora prima all'originario Mons Rachisensis. 

Insomma un monte calvo, pelato quasi privo di vegetazione e dal suolo così aspro, povero, roccioso, da non consentire neppure la crescita dei cespugli. 

Il miracolo del vino lo faranno nei secoli il sottosuolo calcareo e la perfetta esposizione a mezzogiorno, ma il vero miracolo del suo battesimo fu, come sempre, tutto romano.

Anche se le curiosità legate alla magica collina non finiscono qui: una parte del cru è infatti celebre come Chevalier Montrachet - come molti altri - trovò al ritorno dalla guerra santa non solo il legittimo erede, perciò cavaliere, ma anche un altro figlio. 

Bastardo sì, ma non per questo meno meritevole di essere accolto in famiglia e garantito da una parte del vigneto.