Storia dei nomi dei vini_quindicesimo episodio

(0 Voti)

PHALANX - Falanghina. 

Phalanx come falange greca, modello militare al quale si ispira la legione romana. Phalanx perchè il primo legionario impugna un'asta appuntita che da anche il nome al palo attorno al quale si arrampica la vite nel cocente sole campano.

Phalanx come il nome che fu dato al sorso dell'ultima ora: è il vino la disperata risorsa del miles condannato alla lotta, il cui cervello va inebriato per affrontare il duello dal quale uscirà vincitore o morto. Questa la cruda origine della poetica Falanghina, che tuttavia arricchisce la propria nobiltà etimologica con la qualifica, spesso utilizzata, di Falernina.

Ovvero Falerno bianco, vino pregiato apprezzato dai Romani e dai Sunniti, frutto del Falernus Ager, territorio dove la sua coltivazione era molto diffusa. Studiosi come Frojo e Fiorito vi individuano l'antenato del Falernum Gauranum, conosciuto come vino degli imperatori, acclamato da Plinio il Vecchio.

Attualmente i territori dai quali nasce la Falanghina nella sua migliore versione sono gli stessi della prima avanzata romana: Sennio Beneventano, Campi Flegrei, Casertano.