Come si conserva il vino in casa?

(0 Voti)

Disporre nella propria abitazione di una cantina per la conservazione dei vini è il sogno di ogni buon intenditore ma, non sempre, si è nelle condizioni di poter disporre degli ambienti sotterranei migliori da dedicare a questo scopo. In tal caso ci si trova costretti a dover conservare le bottiglie di vino in una stanza che si presuma possa disporre delle stesse condizioni climatiche presenti in una tipica e moderna cantina ideali per l'invecchiamento del vino.

Con questo nostro articolo, vogliamo fornirvi alcuni preziosi ed utili consigli su come va tenuto e conservato il vino in casa. 

Il luogo di conservazione ideale.

Se la vostra abitazione dispone di un seminterrato, un ripostiglio, uno stanzino oppure una camera ancora inutilizzata partite già con un buon vantaggio nell'allestimento della vostra personale cantina domestica. Altrimenti, dovete per forza di cose cercare all'interno delle quattro mura domestiche un luogo ideale in cui non siano presenti grandi sbalzi termici mantenendo così un livello costante di umidità utile per impedire ai tappi di sughero delle vostre pregiate bottiglie di seccarsi causando danni irreparabili al loro contenuto.

La cantina ideale dovrebbe essere dislocata a nord, sotterranea o seminterrata, lontana da fonti di rumore e da vibrazioni, asciutta, ma non secca, bene areata, dotata di un impianto di illuminazione tenue e indiretto, a temperatura costante attorno ai 14°C e, comunque, oscillante fra i 12°C e i 16°C.

Per ottenere queste condizioni e garantire anche una certa escursione igrometrica, i muri migliori sono quelli in cotto e il pavimento dovrebbe presentare un sottofondo ghiaioso ricoperto di cotto o di terra pressata. Gli scaffali, per questioni di temperatura e di vibrazioni, dovrebbero essere in legno a maggior ragione se la cantina si trova in città, magari vicina a una strada molto trafficata dove è più facile che le bottiglie siano disturbate da rumori vari.

Altra importante precauzione da prendere per non rovinare il nettare di Bacco è tenerlo lontano dagli alimenti dagli odori forti e pungenti come quelli di salumi e formaggi, oppure vernici, solventi e detersivi impiegati per la pulizia e l'igiene domestica. I profumi intensi possono penetrare nella bottiglia attraverso la porosità del sughero, modificando ed alterando le qualità sensoriali del vino.

Proprio per questo motivo se si decide di utilizzare una stanza della propria casa come cantina è importante dedicarla solo ai vini e non utilizzarla anche come dispensa alimentare o ripostiglio. 

La corretta inclinazione  e disposizione delle bottiglie.

Ricordatevi che è sempre fondamentale conservare il vino in posizione orizzontale, questo perchè è bene che il loro contenuto sia sempre a contatto con il tappo tenendolo il più possibile umido. Per fare in modo che le bottiglie siano sempre nella loro posizione corretta è possibile utilizzare come piano d'appoggio una libreria in legno, oppure un mobile portabottiglie. Oggi in commercio si trovano anche delle pratiche e comode cantinette da vino di varie dimensioni e costi che possono essere usate anche in sala da pranzo oppure come complemento d'arred, dotate di termostati, umidificatori interni e sportelli con chiusura ermetica che permettono a tutti di conservare al meglio ogni tipo di vino.

Nella conservazione del vino, la scelta di questo materiale è fondamentale per attenuare il più possibile le vibrazioni dannose provocate, ad esempio, dal passaggio di treni, tram, metropolitane o altri mezzi di trasporto pesanti. E' inoltre importante posizionare in basso, quindi più vicino al pavimento, le bottiglie di vino più sensibili agli sbalzi di temperatura dato che il calore tende a salire verso l'alto e, quindi, i ripiani più bassi saranno sempre i più freschi.

E' importante infine sottolineare che le bottiglie vanno deposte con l'etichetta verso l'alto, in modo da conoscere sempre su quale lato possono essere depositati nel tempo gli eventuali sedimenti ed evitarne l'uscita quando si versa o si decanta il vino in caraffa.